Coronavirus: come cambia il corteggiamento

Coronavirus e corteggiamento sono entrambi termini che noi Istruttori di ACS non apprezziamo. E, indubbiamente, al giorno d’oggi, il primo ha cambiato il secondo.

Andiamo con ordine… Perché non apprezziamo il termine “corteggiamento”?

Perché rappresenta una pratica sì, naturale.  Ma che nella società odierna viene intesa come “strategia da adottare per arrivare ad una persona con un valore più alto del tuo”.

L’attrazione tra uomo e donna, come già detto in numerosi articoli precedenti, non è una “strategia”, ma un processo automatico che deriva da una corretta comunicazione. Quella coerente con sé stessi.

Nell’ultimo periodo, però, la situazione derivante dal Coronavirus non ha giocato a favore di questo processo.

A causa del lockdown, infatti, la comunicazione tra uomo e donna (e non usiamo la parola “corteggiamento” volutamente) non ha preso una piega positiva.

Non solo le persone hanno iniziato ad utilizzare in maniera spropositata innumerevoli chat di incontri, tra cui Badoo, Lovoo, Tinder, ma si sono lentamente desensibilizzate al semplice contatto sociale.

E se prima vi erano delle insicurezze nel farsi avanti con una donna, dal vivo, questa situazione le ha lentamente amplificate.

Se essere a tuo agio con una donna, ora, lo senti più complicato rispetto a prima del lockdown, è solo il tuo comfort che vuole prendere il sopravvento. Lo stesso confort che appena all’inizio del Coronavirus ti sembrava una forzatura e di cui ora stenti a farne a meno.

Diventa necessario, a questo punto, ristabilire sane e funzionali abitudini.
Sposta il focus sulle piccole cose.

Quando uscirai, anziché forzarti di andare a parlare con una donna, avvicinati a lei per il semplice piacere di scambiare quattro parole.

Durante la conversazione, non pensare a nulla, se non a goderti il piacevole momento in sua compagnia: riscopri il piacere di conversare con una ragazza, a prescindere dall’esito dell’interazione. 

Coronavirus e corteggiamento

Il piacere del contatto sociale dopo un periodo di chiusura al mondo, come quello che si è verificato a causa del Coronavirus, va ripristinato gradualmente.

Non forzarti nel ricercarlo, ma goditi la possibilità di poterlo nuovamente vivere, apprezzando le piccole sfumature che ti sono state negate negli ultimi mesi.

Che sia verso la società.

Che sia verso una donna.

Ti aspettiamo per approfondire questo argomento e per risolvere ogni tua difficoltà a riguardo. Contattaci

Gli istruttori di ACS