Chi è Alessandro?

Dice l'istruttore AlessandroAlessandro – nato a Urbino (PU) classe ’92 – era un ragazzo decisamente tranquillo e con un contrasto emotivo interno molto evidente.

Da piccolo era il classico bambino “bravo a scuola”, mite e sensibile; ebbe un’adolescenza molto particolare. Per via dei non buonissimi rapporti con i compagni di classe delle superiori, fu costretto a cambiare classe a metà percorso.

Dentro di sé avrebbe voluto reagire, urlare e dare voce alla rabbia nascosta, ma represse ogni sensazione interiore in quanto non ancora consapevole delle proprie potenzialità.

Alessandro, sopratutto dopo aver avuto una cocente delusione amorosa, iniziò pian piano a porsi in modo differente nei confronti della società, dando spazio alle proprie opinioni, difendendole con tutto se stesso.

Fu un lungo percorso, autonomo, che lo portò a iscriversi a un corso di una scuola del settore.

Qui cominciò a sviluppare la propria personalità e metodologia di apprendimento: ottenne molti risultati personali nell’ambito delle interazioni tra uomo e donna.

L’istruttore che seguì Alessandro nel percorso, lo volle come insegnante nella sua scuola.

Istruttori ACS - Alessandro

Qui conobbe Massimo, scoprendo una formidabile compatibilità di insegnamento: con lui, pertanto, fondò ACS.

Alessandro, nel suo lavoro, ti aiuterà a eliminare quelli che sono i paletti mentali che impediscono di far emergere la vera espressione di te stesso.

Ti porterà a sconfiggere diversi aspetti negativi della tua personalità: la paura di esprimerti, il timore di non essere considerato, l’imbarazzo, la tensione di interagire con una persona verso la quale provi interesse, conducendoti nella costruzione di una nuova immagine di te. Autentica.

Sono tanti gli studenti negli anni che, a seguito del percorso con Alessandro, sono riusciti a far emergere la propria natura comunicativa e attrattiva, non solo nelle relazioni sentimentali, ma anche nella vita quotidiana.

Se è vero che l’unica differenza tra un maestro e un allievo è che il maestro ha sbagliato molte più volte di quante l’allievo ne abbia mai tentate, Alessandro ne ha tentate tante, sbagliate tantissime; e nonostante il ruolo che ricopre, tuttora non si stanca di essere allievo.

Perché, alla fine, lo siamo tutti e per sempre.